domenica 13 novembre 2011

Endometriosi, questa subdola sconosciuta

Ciao a tutte.
Ritorno a scrivere dopo un po' di tempo, e lo faccio decidendo di parlarvi di un argomento molto serio.

L'endometriosi è una malattia molto seria, che colpisce le donne e che è molto pericolosa soprattutto perchè non è conosciuta nemmeno dalla maggior parte degli stessi medici e c'è tanta, troppa ignoranza in materia, un'ignoranza che al giorno d'oggi non è giustificabile.
Nemmeno io sapevo cosa fosse fino a qualche giorno fa, quando un'amica che purtroppo è stata colpita, ne ha parlato.
Questa malattia colpisce l'apparato riproduttore femminile e può portare, se non trattata in tempo, alla sterilità oltre che alla diminuzione della qualità della vita; è, infatti, una patologia fortemente debilitante che porta ad avere dolori fortissimi e non solo.
Per una spiegazione più tecnica vi rimando QUI.
Io stessa leggendo la sintomatologia mi sono un po' preoccupata e ho deciso di discuterne con la mia ginecologa perchè è sempre meglio controllarsi e togliersi ogni dubbio.

Tra le altre cose, chi soffre di questa patologia non è minimamente tutelato, perchè la legge italiana non la riconosce come malattia invalidante, essendo poco nota persino agli stessi medici.
Vi invito a firmare la PETIZIONE per riconoscere il diritto alle donne affette da questa patologia l'invalidità civile e la Proposta di legge per il riconoscimento dell'endometriosi come malattia invalidante.
Ci vogliono davvero due minuti, un tempo minimo per fare una cosa importante.

Questo è un blog molto frivolo, e non ha pretese diverse dal contenere chiacchiere su cose futili e carine, ma poichè si parla di bellezza femminile, credo che il primo passo per essere belle sia star bene ed essere sane. Vi chiedo quindi, vi prego, di condividere queste informazioni, di parlarne, di firmare, insomma diamoci una mossa tutte insieme.

Grazie, fin da ora.

2 commenti:

  1. Bellissimo ed esaustivo post, grazie Selandra per il tuo contributo! LilacScent <3

    RispondiElimina
  2. Grazie a te Ely, di nuovo ^^

    RispondiElimina