mercoledì 12 settembre 2012

Hennè

Ciao ragazze ^-^ (e ragazzi, magari passa anche qualche maschietto di qui, chi lo sa).

Oggi parliamo di Hennè.
Di sicuro non è un argomento originale ma siccome io sono sempre alla rcerca di nuove miscele magari la mia esperienza può essere utile a qualcuna.

Io uso l'hennè da circa tre anni in modo abbastanza continuativo, con dei piccoli episodi di tinte chimiche e vi spiego il perchè di questi episodi.

Io avevo i capelli molto molto lunghi fino ad un'anno fa (al sedere anche se essendo molto molto riccia da asciutti mi arrivavano alla vita, dietro, davanti più corti perchè avendo una quantità indecente di capelli ho sempre dovuto scalarli e sfilarli). Non li tagliavo da 12 anni e in 12 anni vevo fatto ogni cosa possibile passando dal nero al biondo platino, al rosso, all'arancione, al mogano e chi più ne ha più ne metta, quindi la prima volta che feci l'hennè avevo i capelli bicolori (le radici scure, appena riflessate e le punte vividamente colorate). Un infausto gorno decisi di usare un decolorante a casa ma sbagliai qualcosa e li bruciai dopo una decina di minuti ma almeno erano tutti di quel colore :P Così inizia con l'hennè e questi furono i primi soddisfacenti risultati (non son riuscita a mettere il bollino rosso sulla mia faccia, abbiate pazienza:P)


I capelli, erò, hanno continuato a crescere e pur essendo felice della salute dei miei capelli con l'hennè iniziai a sentire l'esigenza di avere un colore uniforme, così sono ripassata alla tinta.

Ora faccio quello che non andrebbe mai fatto (:P) vale a dire tinta ogni tre/quattro mesi ed hennè ogni tre/quattro settimane in modo da mantenerli nutriti, avere un bel colore pieno e ricco ma, soprattutto, uniforme.
Dico che la cosa non si dovrebbe fare perchè chiunque dice che fra hennè e tinta e tinta ed hennè dovrebbero passare almeno sei mesi ma, personalmente, ho sempre avuto buoni risultati e sono soddisfatta.

Io uso, solitamente, due preparazioni di hennè. quella di lush (come un sole rosso accesso) che dentro ha già tutto e prende molto molto bene. Devo solo aggiungere la parte liquida calda (io di solito uso o camomilla, o karkadè, o tutti e due insieme per accentuare i riflessi).
L'altra alternativa è la più divertente, quella che fa emergere la strega (come dice mio padre :P) che è in me.
Compro in erboristeria la polvere di lawsonia inermis pura e poi mi diverto :P. Oltre alla camomilla/karkadè (mnimo 5 bustine per mezzo litro scarso di acqua), aggiungo yogurt (intero alla banana che nutre ancor di più perchè non so se lo sapete, l'hennè lì per lì pare secchi i capelli, almeno quando si risciaqua. Quello di lush non lo fa) e qualche goccia di olio essenziale (limone per schiarire o lavanda per rilassarmi) per togliere un po' l'odore forte di erba, succo di limone o aceto bianco (l'hennè necessità di una componente acida per attivare la reazion colorante).

Sia che usi lush, sia le mie misture, schiaffo tutto in testa per minimo sei ore (lo faccio infatti quando non devo uscire di corsa anche se una volta son dovuta scappare dalla veterinaria perchè il mio cagnolino si era strappato i punti post castrazione e, era inizio luglio, per nascondere la testa ho messo un cappello di lana...rido ancora XD) coperto da cellophane. Se la mistura è troppo umida e tende a colare faccio dei buchini con lo stuzzicadenti in modo da far evaporare l'umidità.

Quando levo l'hennè risciaquo a lungo e poi di solito li lavo solo con il balsamo finchè l'acqua non scende nuovamente trasparente.

Devo ammettre che la soluzione hennè lush è più comoda perchè intanto dentro c'è tutto (i panetti di hennè lush sono solidi e vanno grattuggiati. Come un sole rosso acceso contiene: Hennè Rosso (Lawsonia inermis), Burro di Cacao (Theobroma cacao), Succo Fresco di Limone Biologico (Citrus limonum), Polvere di Rosmarino (Rosmarinus officinalis), Olio Essenziale di Chiodi di Garofano (Eugenia caryopyllus), *Citral, *Eugenol, *Geraniol, *Citronellol, *Limonene, *Linalool, Profumo (Parfum). *Presente naturalmente negli oli essenziali.) e perchè, incredibile ma vero, costa meno, in proporzione, di quello in polvere e tutte le cosine che poi ci metto dentro.
L'hennè lush costa 12.50 euro e lo uso per tre volte (ho i capelli lungho un po' oltre le spalle e mi bastano due cubetti) mentre l'hennè in polvere lo pago dai sei agli otto euro l'etto ed un etto mi basta per un'applicazione.
Lo so devo ancora riprendermi anch'io dalla notizia che qualcosa della lush sia più economico rispetto a qualsiasi cosa di un'altra marca.

Bene, questo è quanto, se avete domande o nuove misture da provare, postatele pure qui sotto.

Spero di esservi stata utile,
un bacio *_*

4 commenti:

  1. Io si Silvia ma conta che ho una base comunque scura quindi quel bel ramato della foto ormai faccio fatica a raggiungerlo (lì me li ero decolorati fortemente).

    RispondiElimina
  2. mi sono subito scritta al tuo blog per il post molto interessante *-*
    volevo chiederti qual era il tuo colore di partenza prima di fare l'hennè. io ce li ho castani mogano naturali e vorrei fare l'hennè perchè ce li ho sottilissimi :(
    dici che usciro arancione?! ahahah

    RispondiElimina